Dovresti vedermi in questo momento. 

Uno schifo. 

0 note

Ho bisogno di sfogarmi.

Farlo con qualcuno che mi capisca davvero; parlare senza sentirmi giudicata, raccontare ciò che mi sta accadendo a qualcuno di vero e sincero. 

Ho bisogno di una spalla su cui appoggiarmi, e no, non intendo i genitori! So che loro ci sono e ci saranno sempre ma ora, ho bisogno di quella spalla per poter raccontare più profondamente ciò che sento. 

Ho bisogno di un abbraccio, quelli che durano tantissimo tempo, finché quelle due persone non si sentono in pace ed al sicuro.

Vorrei sfogarmi, piangere, tornare indietro nel tempo, essere nuovamente tranquilla. 

Ho bisogno di sfogarmi. Farlo al più presto. 

0 note
Ma il tempo, il tempo chi me lo rende?
Chi mi dà indietro quelle stagioni
di vetro e sabbia, chi mi riprende
la rabbia e il gesto, donne e canzoni,
gli amici persi, i libri mangiati,
la gioia piana degli appetiti,
l’arsura sana degli assetati,
la fede cieca in poveri miti? Francesco Guccini, Lettera (via inpuntadinote)

(via emilybaudelaire)

76 note
Being happy is a very personal thing—and it really has nothing to do with anyone else . Abraham Hicks, Getting Into the Vortex   (via mistyjohnny)

(Fonte: thefarawaydreamer, via ceneridagosto)

140.388 note
Notice the people who are happy for your happiness, and sad for your sadness. They’re the ones who deserve special places in your heart. (via exercise-for-confidence)

this is the truest of the truths

(via waakeme-up)

(Fonte: moeyhashy, via shittyteenblog)

196.218 note
Ma il coraggio è anche questo. La consapevolezza che l’insuccesso fosse comunque il frutto di un tentativo. Che talvolta è meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai. Giorgio Faletti (via comepalloncininellospazio)

(via emilybaudelaire)

646 note